Lo Yoga aldilà della forma

Troppo spesso mi sento dire da chi viene per la prima volta ad una lezione di yoga :

“eh…guarda che io però sono poco flessibile…non so se lo yoga fa per me…”

Sorrido e offro la mia risposta, che è sempre la stessa: ”lo yoga è per tutti…gli uomini e le donne di buona volontà”.

Mi invade però  la solita tristezza nel constatare a cosa si è ridotta la percezione dello yoga grazie alle tante immagini distorte che ci circondano, e che hanno la pretesa di illustrare questa disciplina:

Insegnanti e allievi come fuscelli che si contorcono in asana complicate,
si dondolano in volo su fasce appese al soffito,
danzano attorcigliati  ad una spirale o intorno ad un palo
in bilico su una tavola da surf
a volte vestiti come santoni o con tutine e costumini attillati che mettono in risalto muscoli tonici e forme perfette che Madre Natura generosamente dona a qualcuno , a prescindere da quanto yoga pratichi quotidianamente.

E tutto si riduce alla forma e all’azione, al pensiero costante a questo corpo, al senso di frustrazione che si prova perché, nel confronto, non si conforma all’immagine che ci rimandano, quindi ci viene il dubbio se siamo “adatti “ a “fare” yoga.  E quando invece siamo dotati di un corpo elastico e flessuoso, vogliamo spingerlo ancora più in là…cercando stili e pratiche che ci facciamo sperimentare nuove cose, sentire nuove sensazioni, metterci alla prova, spingerci sempre più il là.

Dove si trova lo spazio dell’ascolto?

Quello vero , dico, non il breve e talvolta ipocrita momento dedicato al respiro durante una lezione standard… il “qui ed ora” abusato e svuotato di contenuto.

Lo yoga è per tutti gli uomini e le donne di buona volontà.

Quelli che provano a fare silenzio, e che nel silenzio attivano l’ascolto.

Quelli che con coraggio, si fanno carico di se stessi e vanno alla ricerca del mistero più grande che questa vita, con questa forma, qualunque essa sia,  ci offre.

 

Buona pratica,

om shanti

Se vuoi suggerire integrazioni o per informazioni

puoi chiamarmi al numero 328 / 036 5354

oppure puoi scrivermi nel form qui accanto

*campi obbligatori